COSA E'

Qualche parola
sulla storia del Corso

Dal 1989 ad oggi...

Il Corso di Riccione nasce nel lontano 1989, ad Assisi, durante il Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa, grazie a un’idea di due medici Fisiatri: il Dott. Stefano Tibaldi, all’epoca Segretario Regionale SIMFER-Emilia Romagna, e il Dott. Luigi Prioli allora Primario di Medicina Fisica e Riabilitativa all’Ospedale Ceccarini di Riccione. Lo scopo era quello di realizzare un’occasione d’incontro, di aggiornamento e confronto tra i Professionisti della Riabilitazione italiana e i giovani Medici che si affacciavano al mondo della Fisiatria, ma già intravvedeva l’idea di un confronto e di una integrazione con altri Specialisti della Medicina e della Chirurgia.

Fin da subito il progetto fu condiviso con entusiasmo dal Prof. Carlo Menarini uno dei “padri fondatori” della Riabilitazione in Italia e Direttore della Medicina Riabilitativa al Policlinico S. Orsola di Bologna; sempre aperto sostenitore dell’importanza del dialogo tra la Fisiatria e tutte le altre branche della Medicina per realizzare una cultura della Medicina Riabilitativa che metta al centro del progetto riabilitativo la Persona nella sua globalità bio-psico- sociale.

Gli aspetti strutturali del Corso furono da subito in linea con questa impronta culturale: evento formativo residenziale, ampio (quattro giornate), numero chiuso di partecipanti, grandi spazi di verifica e discussione, forte e fattiva interazione fra docenti e partecipanti. In quest’ottica si volle mantenere l’organizzazione, anche nei suoi aspetti pratici e logistici, all’interno del mondo riabilitativo, affidandola a Micaela Boni, segretaria dell’Unità Operativa diretta dal Prof. Menarini e successivamente dal Dott. Mauro Alianti, e avvalendosi della disponibilità preziosa ed entusiasta del personale non medico e medico della medesima struttura. Questa modalità operativa ha consentito di praticare una politica avveduta di costi contenuti.

Questo modello è tutt’ora in piena attività, migliorato con la fondazione dell’Associazione di Ricerca e Aggiornamento in Riabilitazione ( A.R.A.R.), nel tempo accreditata anche come Provider per corsi formativi ECM, affinando anche capacità ed esperienza con il grande contributo di altri Professionisti che nel tempo vanno validamente affiancandosi ai “fondatori”. Siamo così giunti alla 32’ edizione annuale consecutiva del Corso di Riccione, riscuotendo un costante successo e ottenendo un positivo riconoscimento scientifico ministeriale con l’attribuzione, mediamente, di 14- 18 crediti formativi ECM. Questo successo è da ricondursi alla fattiva e vivace presenza dei partecipanti, spesso pluriennale, al costante e continuativo supporto delle Aziende sponsor, alla disponibilità dei relatori provenienti da tutta Italia e anche dall’estero e al particolare clima di cordialità e collaborazione che caratterizza le giornate del Corso.

Tutto ciò è sostenuto dalla cortesia, dall’attenzione e dalla creatività della segreteria scientifica e organizzativa, capaci di rendere l’appuntamento di Riccione un evento ove si coniugano felicemente la meticolosa organizzazione del lavoro scientifico e una sempre simpatica e coinvolgente gestione delle manifestazioni sociali.

dsdsd